La dieta per scoprire se hai la tiroide lenta

Il dottor Siegal è un medico molto celebre negli Stati Uniti, anche perché è colui che creò la famosa “dieta del biscotto”, una dieta a base di biscotti ricchi di fibra per perdere peso.

Oggi tuttavia vi parlerò di un suo libro molto interessante, mai pubblicato in Italia, sui problemi relativi alla tiroide. In questo libro il medico illustra una dieta per scoprire se hai la tiroide lenta.

Si intitola: “E’ la tua tiroide a farti ingrassare?“, e si concentra su un problema molto sentito, ovvero che l’ipotiroidismo faccia ingrassare.

Ma l’ipotiroidismo fa ingrassare davvero?
tiroide grasso

Siegal spiega che anche chi ha una tiroide lenta o soffre di ipotiroidismo può dimagrire, ma non dovrebbe curarsi la tiroide per quello.

La totalità dei pazienti che andavano da lui era convinta di essere sovrappeso a causa della tiroide. Ma solo in pochi casi Siegal scoprì che l’ipotiroidismo aveva causato direttamente l’obesità dei suoi pazienti. Nella maggior parte dei casi, curare la tiroide ha come effetto indiretto la perdita di peso perché il paziente si sente meglio. La riduzione o scomparsa dei sintomi faceva sì che le persone si sgonfiassero, si sentissero più energiche e riuscissero a seguire uno stile di vita più sano.

Insomma, quello che dice Siegal è che le persone si concentrano o si preoccupano della loro tiroide solo perché vogliono dimagrire. Ma l’ipotiroidismo in realtà dà ben altri problemi che non siano il sovrappeso.

La dieta per scoprire se hai la tiroide lenta

Tuttavia, per scoprire se si è ipotiroidei e se l’ipotiroidismo sia la causa dei chili di troppo, Siegal mise a punto un test per valutare l’efficienza metabolica di una persona.

Si tratta di una dieta per scoprire se hai la tiroide lenta,  della durata di 28 giorni e da 1000 calorie da seguire alla lettera, per poi raccogliere dei dati su se stessi che permettono di stabilire se il metabolismo è alto o basso e la tiroide c’entra qualcosa.

(SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu