Fitness a casa, come allenarsi?

Moltissime persone mi scrivono dicendomi che, anche se consiglio di fare attività fisica in palestra, non è la mancanza di voglia, ma di tempo a farle spesso desistere.  Altre persone non si sentono a loro agio ad andare in palestra e allora cercano delle idee per fare fitness a casa.
La buona notizia c’è. Non esiste alcuno studio che sancisce che fare palestra è meglio che allenarsi a casa e ci sono decine se non centinaia di modi di trasformare il proprio corpo tra le mura domestiche.

Essere attivi e combattere la sedentarietà non è un aspetto accessorio della nostra vita, ma è fondamentale per rimanere in salute e per avere un buon metabolismo. Inoltre, se è vero che la palestra spesso richiede più tempo (andare, allenarsi, fermarsi per la doccia, tornare a casa: non se ne vanno meno di due ore, ahimè), è anche vero che il fitness a casa può durare anche solo mezzora o un’ora tutti i giorni. L’importante è impegnarsi e farla diventare un’abitudine.
Vediamo come.

FITNESS A CASA: COME ALLENARSI?

Oggi giorno esistono moltissime proposte. Valutiamole insieme analizzando i pro e i contro.

HIIT.
Questa è la soluzione più efficace per chi vuole non solo allenarsi ma perdere peso. Si tratta di un acronimo di High Intensity Interval Training. Vuol dire allenarsi con circuiti di 8 minuti, 15 minuti o mezzora, con o senza pesi, in cui si svolgono degli esercizi alla massima velocità per 20, 30 0 45 secondi. Ci si riposa per altri 15 o 30 secondi. Si passa all’esercizio successivo.
In quei pochi minuti si bruciano moltissime calorie perché il battito cardiaco è elevato. Ha degli svantaggi. Per esempio è controindicato se si soffre di sindrome metabolica, di ipertensione e se si hanno problemi articolari, proprio perché spesso questi esercizi prevedono salti. Kayla Itsines e molti altri hanno fatto la loro fortuna promuovendo allenamenti HIIT.
Chi vuole provarci, può iniziare dall’HIIT a basso impatto. Trovi qui gli allenamenti.

Chi non ha i problemi di cui sopra, può iniziare da questo circuito da dieci minuti o questo da sette. Meglio variare lo schema ogni settimana o farne due o tre diversi tre volte a settimana.
(SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu