Menu facile di san Valentino: il menu light

Tantissime persone vorrebbero realizzare un menu per la festa degli innamorati, ma con soluzioni pratiche e veloci. Ora, se c’è una caratteristica che tuttavia non va sottovalutata in un menu di San Valentino, anche se scegliamo un menu facile di san Valentino come quello che vi propongo sotto, è la sua leggerezza.

Un menu pesante e troppo calorico rischia di trasformare il dopocena in una serata a letto… con il plaid e Netflix.

A pancia troppo piena, essere coinvolti in altre attività diventa… difficile.
Il nostro corpo se mangiamo cose troppo caloriche o pesanti da digerire, convoglia le energie nell’intestino per smaltirle. Questo si traduce in un senso di fiacchezza che noi spesso confondiamo con sonnolenza.
E la seratina romantica va a farsi benedire.
Ma come, e il connubio tra cibo ed eros? Ebbene, occorre fare attenzione: i giusti cibi nelle giuste quantità accendono l’eros. I cibi sbagliati rischiano di rovinare tutto!

Qui troverai un menu facile di san Valentino che è pensato appositamente per risvegliare i sensi ma è anche light. Non solo non ci vorrà nulla a realizzarlo, ma alla fine il dopocena romantico sarà ancora più stimolante.
Lo vediamo in due versioni. Di pesce e vegetariano.

MENU FACILE DI SAN VALENTINO: MENU DI PESCE

Antipasto

mousse san valentino

Spuma di salmone e ricotta.
In un mixer, frulla 100 grammi di ricotta vaccina (o tofu vellutato) con un cucchiaino di yogurt scremato o di soia e 70 grammi di salmone scozzese affumicato, un pizzico di pepe, una manciata di prezzemolo o aneto e poca noce moscata. Spalma il composto su due fette di pane di segale a spicchi tostato e guarnisci con del ribes fresco o spicchietti di limone. O ancora, spalmalo su fette di indivia belga. Kcal a porzione: 140 (220 con il pane).
Se vuoi strafare, abbina a questo antipasto una o due ostriche a testa, accompagnate da salsa tabasco o limone. Lo zinco aiuta molto l’eros.

Piatto unico e veloce di pesce.

Se vuoi finire con il dolce e prevedi qualcosa da bere durante la cena, salta il primo piatto a base di carboidrati e dopo l’antipasto concentrati su un piatto unico.
Io ti consiglio questi calamari ripieni di purea di ceci che puoi preparare direttamente in padella.

crocchette

In alternativa, ecco delle polpettine di pesce che puoi realizzare con polpa di granchio, tonno al naturale o sgombro al naturale già cotti e in scatola nelle dosi di 80 grammi a peso scolato.

Uniscili a 120 grammi di patate lesse e ben schiacciate (non frullate!), un cucchiaio di capperi o olive denocciolate a pezzetti, prezzemolo tritato, un cucchiaino di olio, uno di pecorino (facoltativo), sale e pepe quanto basta.

Fai 4 polpettine, passale rapidamente nel pan grattato e cuocile in teglia rivestita di carta forno a 180 gradi per 15-20 di minuti. Accompagnale con questa maionese leggera che è perfetta per i piatti di pesce, oltre che furba e infallibile. E con degli asparagi lessi o dei cuori di carciofo trifolati in padella con un cucchiaino di pinoli, menta o prezzemolo, un cucchiaio di olio e vino bianco. Kcal per due polpette e il contorno: 280.

Dolce: lava cake o tiramisù light

lava cake

Degno finale di una cena leggera, questo dolce al cioccolato è una lava cake light molto semplice da preparare: trovi qui la ricetta per 320 calorie a tortino, contro le 560 della versione tradizionale.

Se vuoi qualcosa di ancora più semplice e di riuscita sicura comunque, questo tiramisù light non è il classico con crema di yogurt, piace molto perché è simile all’originale ma con 250 calorie a porzione. 

Totale: hai ottenuto un menu da 750 calorie al massimo, a cui aggiungere un bicchiere o due di prosecco.
L’equivalente di una pizza margherita, ma è tutta una cena ed è molto digeribile.
Inoltre è facilissima e farai un figurone con il tuo o la tua partner.
Si chiederà come ha fatto a mangiare bene e non sentire il peso del cibo!

MENU FACILE DI SAN VALENTINO: MENU VEGETARIANO

Antipasto. Strudel salato

strudel light alle verdure buonissimo e leggero

 

Lo strudel salato con crema di formaggio e verdure è delizioso e molto leggero. Puoi farne mezza porzione, per esempio facendo tutta la pasta da strudel, dividendola in due parti e surgelandone una con cui potrai fare in altre occasioni dei mini strudel di mele. Fai metà dose del ripieno. La pasta da strudel, vedrai, è semplicissima e più leggera della sfoglia.
Servi lo strudel tiepido. Le calorie a porzione sono 306.
Vedi: strudel di verdure light. 

Piatto unico: vellutata ai funghi con uovo in camicia
crema di funghi light

Una vellutata è facile da realizzare, molto digeribile, perfetta anche di sera: puoi sostituire la panna di soia con quella normale se preferisci. Ecco la ricetta: vellutata di funghi. 
Accompagna la vellutata con un uovo in camicia da mettere sopra assieme a poca polvere di paprika o peperoncino piccante. Forse non lo sai, ma l’uovo ha proprietà afrodisiache.

Ti starai chiedendo come fare un uovo in camicia in modo facile: io che non lo so fare con il vortice, prendo una tazza e la fodero con della pellicola per alimenti unta di poco olio di oliva (o burro fuso, se preferisci). Ci rompo dentro l’uovo e chiudo bene (molto bene!) con dello spago da cucina. Poi prendo il sacchetto e lo metto in acqua bollente per 4 minuti. Poi scolo i sacchetti e li apro. Funziona sempre e l’effetto è spettacolare.
Kcal vellutata più uovo in camicia: 260

Dolce: tartufini facilissimi al cacao
menu san valentino

Se vuoi un dolce veramente afrodisiaco, ti consiglio sempre qualcosa di pratico, da prendere con le dita.
Oppure al cucchiaio.
Questi tartufi al cacao sono facili da preparare: in una ciotola mischia 150 grammi di yogurt greco bianco scremato con 20 grammi di cacao amaro e un cucchiaio raso di miele di acacia o millefiori. A questo punto aggiungi della farina di cocco rapè al composto e un pizzico appena di sale.
Quanta farina di cocco grattugiato?
In generale sono 2-3 cucchiai, devi ottenere un composto che puoi modellare con le dita fino a ottenere delle palline. Passa ogni pallina nel cacao amaro o nel cocco rapè, mettila su un pirottino di carta, fai tutte le palline e tienile in frigo coperte da pellicola. Facili, no?
Da questa ricetta ottieni circa 6 tartufi, da 70 calorie l’uno. Puoi anche aromatizzarli con aroma al rhum.

Totale: hai ottenuto un menu semplice e molto scenico, senza carne né pesce, a circa 700 calorie.
Aggiungici un bianco o un rosé e hai un menu delizioso, leggero e d’effetto in tutti i sensi.

 

 

Chiudi il menu