La dieta del gelato del dott. Migliaccio

Con il caldo e le belle giornate, non c’è niente di meglio che un buon gelato, soprattutto artigianale, per soddisfare la voglia di dolce. E una dieta del gelato è il modo migliore per dimagrire senza privazioni.

Forse pochi sanno che il gelato artigianale è un ottimo alimento per perdere peso.
Lo sostiene il fisiologo di fama mondiale Ray Peat e lo sostengono molti dietologi e nutrizionisti.
Vi chiederete il perché.
Le ragioni sono molte.

DIETA DEL GELATO: PERCHÉ IL GELATO FA BENE ALLA LINEA

Il gelato è un alimento molto appetibile, e quindi soddisfacente per il palato.
I gusti alla crema anche se più calorici sono quelli migliori dal punto di vista nutrizionale perché contengono latte, quindi danno un apporto interessante di grassi e proteine e non soltanto di zuccheri.
Il gelato “aiuta” il metabolismo, perché riduce lo stress ed è molto digeribile, a patto che non abbia troppi addensanti e che sia naturale.

La dieta del gelato fu ideata inizialmente nel 2002 dal dietologo Holly Mc Cord.
Nel 2016 due studi diedero ragione alla sua dieta. Uno studio su un campione molto grande di donne trovò una correlazione significativa tra il consumo di prodotti a base di latte e un miglior peso corporeo, con girovita minore. Uno studio condotto dall’università di Tel Aviv stabilì che il consumo di gelato o dolci nella prima parte della giornata aiutasse la perdita di peso. Infine, uno scienziato giapponese, il dottor Koga, trovò una correlazione significativa tra il consumo di gelato, la riduzione dello stress e un aumento dell’attività cerebrale.

Ecco perché in estate la dieta del gelato è una scelta veramente azzeccata. Permette di continuare la dieta, di dimagrire senza sentirsi privati, fornisce i giusti nutrienti e allontana lo stress, che inficia la perdita di peso.

Come mangiarlo? (SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu