Riso Telangana: il riso a basso indice glicemico

Si chiama Telangana Sona, ed è una varietà di riso a basso indice glicemico pensata sia per chi ha problemi di glicemia alta o diabete, sia per chi ha problemi cardiovascolari. Un riso dal chicco dorato, che ha come indice glicemico 51. Considerate che il riso bianco brillato ha un indice glicemico di 83, dunque alto (indice in riferimento al glucosio).

Chiaro, non conta l’indice glicemico di un alimento ma il carico glicemico del pasto.
Dunque c’è differenza tra mangiare solo riso in bianco o con poco sugo e mangiare invece un piatto con metà riso e metà verdure o metà riso e metà legumi.

Tuttavia il riso Telangana si può anche mangiare in bianco, con poco burro e parmigiano o con poco olio di oliva, proprio per il suo basso indice glicemico. Ha infatti un indice glicemico minore persino del miglio, che è uno pseudocereale e degli spaghetti, che sono il formato di pasta a minore indice glicemico (54).

RISO TELANGANA: IL NUOVO RISO A BASSO INDICE GLICEMICO

La nuova varietà di riso Telangana Sona, anche nota con il numero RNR 15048, è un riso creato dall’Università di Telangana, in India: ha lo stesso sapore del riso bianco e può essere adoperato per i risotti. Ma valori nutrizionali completamente diversi.
Ha solo il 21% di amido, e oltre l’8% di proteine. I semi verranno coltivati in India a partire dai prossimi mesi, e al momento risulta in commercio solo in India, prodotto biologicamente dalla ElWorld. La sua produzione e il suo commercio tuttavia saranno presto internazionali. Questo riso ha inoltre un’alta resistenza ai parassiti.

Dcomedieta vi darà presto notizia di quando e dove acquistarlo anche in Italia. 

Ma nell’attesa, chi ha problemi di glicemia alta o diabete, può invece provare queste varietà di riso.
Il riso basmati (indice glicemico 50), il riso rosso integrale (55), il riso jasmine (60). E solo dopo il riso parboiled (69).

Vedi anche: la dieta a basso indice glicemico da 1200 calorie. 

Chiudi il menu