La dieta per una pancia piatta del prof. Sorrentino

Dimagrire la pancia: ma cosa significa? Siamo sicuri che la pancia sporgente e l’accumulo di liquidi in eccesso siano un effetto del grasso corporeo e non di un gonfiore, creato da uno stato di infiammazione intestinale? E’ la tesi del libro “Siamo gonfi, non siamo grassi” del dottor Nicola Sorrentino, di cui ho parlato in questo articolo. Il professor Sorrentino, dietologo, spiega infatti che spesso parte del sovrappeso ma soprattutto la pancia sporgente sono un effetto di una infiammazione creata da un’alimentazione scorretta, che crea la fermentazione del cibo e la proliferazione di batteri cattivi a livello intestinale.

In questo articolo vediamo la sua dieta per una pancia piatta presentata in tv: un regime sgonfiante e depurativo, ideale nei cambi di stagione ma non solo. Ideale se sospettiamo che è la nostra alimentazione attuale a crearci un problema che però non sappiamo risolvere.

Come sempre, parlate con il vostro medico prima di seguire una dieta. In questo caso non parliamo tuttavia di una dieta ipocalorica: come vedrete non ci sono alcune quantità di cibi. E’ la scelta dei cibi e la loro combinazione a fare la differenza per sgonfiare la pancia, non le calorie.
Per chi vuole fare anche un regime ipocalorico, tra parentesi do dei suggerimenti di quantitativi pensati per una donna sedentaria: ma sono solo suggerimenti.

LA DIETA PER UNA PANCIA PIATTA DEL PROF. NICOLA SORRENTINO

Prima di colazione

Una bustina di probiotici.
Una compressa di clorofilla. Il professor Sorrentino suggerisce questo prodotto che si chiama Detoxfilla.
Possiamo anche farci un integratore in casa (che è di magnesio ma contiene anche clorofilla) seguendo questa ricetta casalinga molto facile: in tal caso beviamone un bicchiere.

Colazione

Caffè o thè con stevia. 125 grammi di yogurt magro bianco che possiamo dolcificare con della stevia e mangiare con dei fiocchi di avena (2 cucchiai).

Spuntino

10 mandorle o 3 noci.

Pranzo

Un piatto di riso (70 grammi) con un cucchiaino di olio e del parmigiano. In alternativa al riso, possiamo optare per della pasta di mais o della quinoa (o della polenta). Questo per escludere degli eventuali disturbi da sensibilità al glutine non celiaca.

Merenda. Come lo spuntino.

Cena

Una porzione di carne o pesce (circa 120-150 grammi) con un contorno di zucchine cotte con un cucchiaino di olio o di carote. Per le carote, piccola parentesi di Dcomedieta: cotte se soffrite di coliche intestinali frequenti, crude se al contrario avete problemi di costipazione.

Dopocena

Una porzione di frutta poco zuccherina: kiwi, ananas, clementine, fragole o una mela/pera cotta per esempio. Una tisana (per esempio ai semi di finocchio) senza zucchero.

Questa dieta è pensata per sgonfiarsi in pochi giorni, quindi con le variazioni suggerite possiamo seguirla per una settimana.

Dopo possiamo seguire le indicazioni dietetiche del prof. Sorrentino nel suo libro “Siamo gonfi non siamo grassi. Pancia piatta. Gambe sgonfie. Consigli e diete con ricette” per risolvere il problema completamente.

Chiudi il menu