Dieta del piatto sano per dimagrire senza sforzo

Che cos’è la dieta del piatto sano? Si tratta di una dieta molto famosa, messa a punto dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health, che può essere usata sia per dimagrire senza sforzo che per rimanere del giusto peso per sempre.
Il principio alla base della dieta del piatto sano è molto semplice e si basa sulla composizione di un pasto bilanciato e completo per rimanere in forma senza contare le calorie. Dunque è un approccio perfetto per chi  non vuole una dieta con un menu dettagliato o non vuole contare le calorie per perdere peso.

Infatti, con la dieta del piatto sano:

  • non si contano le calorie
  • si mangia di tutto
  • non si calcolano le porzioni e quindi non si pesano gli alimenti.
    Tutto quello di cui hai bisogno è di mangiare su un piatto sempre uguale per dimensioni a pranzo e a cena.

Non viene detto quanto grande deve essere quel piatto, io ti consiglio queste dimensioni per non sbagliare.
Un piatto piano del diametro di 25-26 cm per pranzo e cena.
Per la colazione un piattino da dolce o da insalata delle dimensioni di 23 cm massimo di diametro.

LA DIETA DEL PIATTO SANO

La dieta del piatto sano segue queste regole. All’inizio può sembrare complicato.
Dopo qualche giorno di renderai conto che è una dieta di una semplicità estrema.

piatto-sano-immagine

Bisogna posizionare sul piatto il cibo già cotto (o da consumare crudo a seconda del tipo) tenendo conto di queste proporzioni.

  • Un quarto del piatto deve essere a base di cereali integrali in chicco o pseudocereali in chicco.

    Riso integrale, orzo integrale, farro integrale, avena integrale o avena integrale in fiocchi, grano integrale, grano saraceno, quinoa, miglio, amaranto. Si possono sostituire solo con pasta integrale. Per colazione puoi usare i fiocchi di quinoa integrale o i fiocchi di avena integrale.

  • Mentre l’altro quarto del piatto deve avere delle proteine.

    Legumi, pollo, tacchino, tofu al naturale, pesce, molluschi e crostacei, albumi, latticini scremati come ricotta, fiocchi di latte, quark scremato, skyr scremato, yogurt bianco magro. Per i vegani si possono scegliere: yogurt di soia o di cocco o di riso arricchito in calcio, muscolo di grano e tempeh.
    La carne rossa può essere consumata una volta a settimana, così come le uova intere, strapazzate o in omelette.

  • L’altra metà del piatto deve essere a base di vegetali, quindi verdura e frutta. Sono escluse le patate.

La verdura deve essere maggiore della frutta, quindi non sarà una metò del piatto divisa a metà, ma come fare a colazione?
Puoi scegliere di fare la metà del piatto di sola verdura a pranzo e a cena, e la metà del piatto da colazione a base di frutta, evitando quella troppo zuccherina.
Oppure per la colazione puoi usare carote, finocchi o cetrioli e combinarli con la frutta in un frullato veloce.

Il condimento si considera a parte.
Se vuoi perdere peso, limita l’olio a un cucchiaino a pasto, scegliendo quello di oliva. E mangia solo verdura come spuntino.
Altrimenti due cucchiaini a pasto andranno benissimo.
A colazione puoi sostituirlo con un cucchiaino di burro di mandorle o olio di cocco o un cucchiaino di semi misti, come zucca e girasole.  A pagina due trovi gli esempi di menu.

(Copyright © 2011 Harvard University)

(SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu