Uomini, per dimagrire vi serve una donna!

Gli uomini che vogliono dimagrire hanno più chance di riuscirci se vivono con una donna, soprattutto una loro partner.

E’ quanto afferma uno studio condotto dall’Università di Aberdeen, che conferma quanto già si sapeva sulle percentuali di successo di una dieta se si fa con un partner. Ma la ricerca condotta dalla dottoressa Sheela Tripathee rivela qualcosa di più sui generi maschile e femminile.

Pare infatti che gli uomini che vivano con una donna che li supporti hanno più facilità a perdere peso rispetto a seguire la dieta da soli.
Le differenze tra uomini conviventi con una donna e uomini single che seguivano la stessa dieta sono state molto significative.

In realtà, i partecipanti uomini che vivevano in coppia erano tutti etero. Dunque non si hanno informazioni su coppie conviventi dello stesso sesso.Si può supporre che accadrebbe la stessa cosa.
Perciò, titolo scherzoso a parte, non è tanto una questione di genere del partner (maschile o femminile) quanto nel vivere con qualcuno che tenga a noi e ci supporti.

Si è visto infatti che chi viveva con il proprio partner era in generale più motivato a seguire il programma alimentare e di attività fisica consigliato dai ricercatori. Al contrario chi viveva da solo tendeva a sgarrare di più, o a non seguire tutti i consigli.

A questo dato si aggiunge il fatto che il programma dimagrante era rivolto a persone che erano interessate a fare sport.
Dunque se un uomo è poco incline a seguire attività sportive, è più probabile che avere un partner al proprio fianco sia assolutamente decisivo per dimagrire.

Ma quale genere di aiuto hanno avuto gli uomini dalle loro mogli o compagne?

GLI UOMINI PER DIMAGRIRE NON DEVONO ESSERE SINGLE: ECCO PERCHE’

In sostanza la grossa differenza si è notata sia nella maggiore attenzione a fare una spesa sana, che fosse in linea con gli alimenti indicati nella dieta che ad avere una mano in cucina, nella preparazione dei piatti.

Tutti i partecipanti conviventi o sposati hanno inoltre ammesso che vivere con qualcuno che li seguisse ha avuto anche un impatto psicologicamente positivo.

Questo vuol dire anche che dietologi e nutrizionisti dovrebbero spendere più tempo con gli uomini (o le donne) single per accertarsi che seguano le indicazioni dietetiche. E che non si sentano scoraggiati dai cambiamenti di routine fisica e alimentare.
Se invece hanno pazienti che convivono con un partner, dovrebbero cercare di coinvolgerlo nella perdita di peso di questi pazienti.

E se invece siamo dei cuori solitari? La cosa migliore in questo caso rimane quella di trovarsi un complice. Un amico o un famigliare che sia di aiuto sia per le questioni pratiche che nei momenti di sconforto.

In passato per esempio ho riportato la notizia di questa bellissima storia, di un ragazzo gravemente obeso che è stato aiutato a dimagrire da un’amica conosciuta online, con cui si sentiva solo a distanza. L’uomo perse ben 180 chili grazie a questa voce amica. 

Al contrario, può capitare ovviamente la situazione opposta.
Persone che vengono demoralizzate da amici e partner, per motivi di invidia o gelosia. Un fenomeno che ha anche un nome: gli amici che remano contro sono definiti “frenemies” (qualcosa tipo amici-nemici).
Leggi di più su come evitare le false amicizie per avere successo nella dieta. 

Vedi anche: LA DIETA PER UOMINI CON PANCIA. 

Chiudi il menu