Il caffè verde accelera il metabolismo?

Oggi vi parlo del caffè verde. Alcune  domande che ci accompagnano per tutto il corso della vita, e per le donne in particolare, uno dei grandi quesiti degli ultimi anni è il seguente: oh, ma è vero che il caffè verde fa dimagrire? E dove si trova? Come si prepara? Come blogger ho scritto due articoli per due siti differenti sul caffè verde, in questi ultimi anni: è intorno al 2010 che ne ho dato notizia per la prima volta. Se ne parlava come di una bevanda eccezionale, capace di sciogliere letteralmente i chili di troppo (addirittura due o tre chili), perché accelerava il metabolismo, se consumato quotidianamente, molto di più del normale caffè, che come sapete, in quanto eccitante, è anche uno stimolante naturale.
Ebbene, a dispetto di quanto si legge in giro, sembra che il caffè verde non faccia dimagrire. No, ragazzi miei, gli integratori e le pilloline in commercio a base di caffè verde non funzionano, a svelarlo è una ricerca di Altroconsumo.
Sembra infatti che l’Efsa, l’autorità europea per la sicurezza alimentare, abbia constatato che l’effetto del caffè verde sulla perdita di peso non sia rilevante, tanto da poterlo spacciare e vendere come tale. Il caffè verde quindi non fa perdere peso. Ma perché in passato giravano voci contrarie? Al di là dell’effetto di un normale caffè, si diceva infatti che il caffè verde facesse dimagrire per via dei suoi ponifenoli e per il fatto che, se consumato crudo e non torrefatto, se ne poteva consumare di più rispetto al normale caffè, perché la caffeina veniva rilasciata più lentamente.
Ma ora sappiamo che non fa dimagrire.

Chiudi il menu