Dieta fai da te, a volte funziona

Una signora che ha sempre sofferto di grave sovrappeso, arrivando a pesare oltre 170 chili, ha affermato, raccontando la sua storia su Yahoo Health, che le diete le hanno fatto soltanto male. Riusciva a dimagrire qualche chilo, arrivando a perdere per ben due volte nella vita fino a 50 chili per poi ingrassare di nuovo. Ma perché le diete non funzionano? Sempre più persone si disperano davanti a tanti regimi dimagranti che promettono grandi risultati, ma che su di loro funzionano a malapena. Eppure fanno tutto alla lettera.


La protagonista di questa storia, Stacey Morris, obesa fin da bambina, ha la risposta che tutti cercano: “Non ero io a sbagliare le diete, erano le diete a essere sbagliate per me”. Le ragioni che Stacey non conosce sono varie, e alcune di queste non sono solo ipotetiche: se le diete dimagranti sono speso sbagliate è perché non hanno lo stesso effetto sulle persone. Alcune dimagriscono, molte no. Una diversa flora batterica, gli ormoni che funzionano diversamente, una reazione diversa allo stress, un diverso metabolismo sono alcune delle ragioni per cui chi vuole dimagrire non deve imitare la dieta del vicino di casa, o del suo migliore amico.
Paradossalmente, una dieta fai da te potrebbe avere molto più senso di una dieta presa da una rivista o da internet. Voglio dire che se noi ci inventassimo una dieta fai da te sulla base delle nostre risposte al cibo (questo mi gonfia, questo mi fa male, questo mi piace, eccetera) otterremmo persino migliori risultati di una dieta che nessun dottore ci ha prescritto.
Ma perché?  (segue a pagina 2)


Chiudi il menu