Depurazione corpo: 5 giorni di dieta per perdere 2 kg

Un reset di 5 giorni di dieta, ideale nei cambi di stagione e soprattutto nel passaggio dai mesi freddi ai caldi, per una depurazione corpo veloce ed efficace. Con questa mini-dieta, che possiamo ripetere al massimo per un’altra settimana, lasciandoci più libero il week end, possiamo sgonfiarci velocemente di 2 kg.

I chili delle feste, i chili degli sgarri, quelli che non sono tanti ma che ci fanno sentire un po’ fuori forma soprattutto attorno all’addome, o che ci sembrano il risultato di ritenzione idrica e qualche caloria di troppo.

In questo caso, una piccola parentesi di dieta sana e disintossicante, che agisce su fegato e intestino, possono liberarci di quel piccolo peso in più e agire come drenaggio naturale. Ci sentiremo più leggeri ed energici.

In questo articolo vedremo quindi 5 giorni di dieta per una depurazione corpo veloce ma sana. Niente digiuni, niente integratori bizzarri e niente prodotti particolari da comprare chissà dove.
Si consiglia di salare poco i piatti del pranzo e fare una camminata di un’ora al giorno o una sessione di yoga, pilates, anche leggero per mezzora tutti i giorni.

DEPURAZIONE CORPO: 5 GIORNI DI DIETA PER PERDERE 2 KG

Prima di colazione: un bicchiere di acqua. Una tisana di tarassaco o tisana dimagrante al limone senza zucchero.

Colazione

25 grammi di pane abbrustolito con 80 grammi di ricotta di pecora o un vasetto da 125 grammi di yogurt di capra o un vasetto cremosità di cocco Granarolo + un cucchiaino di miele.
Per chi non vuole latticini, un uovo grande cotto sodo con tuorlo morbido (5-6 minuti di bollitura).
Dopo colazione. Un caffè leggero senza zucchero o un tè leggero.

Spuntino di metà mattina.

Frullato con 150 grammi di fragole, mezzo bicchiere di acqua oligominerale, un cetriolo.
Al posto delle fragole: 100 grammi di kiwi o mezza arancia.
In alternativa al frullato: una spremuta di arancia o un succo di melograno.

depurazione corpo

la zuppa di cavolo detox e drenante

Pranzo lunedì

Passato di melanzana: lessare 300 grammi di melanzana, privarla della buccia e dei semi. Frullare il composto con un quarto di spicchio di aglio o un quarto di cipolla rossa, un cucchiaino di olio, 500 ml di brodo di pollo o di carne (o vegetale, se si è vegetariani), qualche foglia di menta fresca o prezzemolo, poco sale. Servire tiepida con 25 grammi di pane di grano duro abbrustolito.
In alternativa alle melanzane: zucchine.
Mezza mela o mezza pera cotta senza buccia.

Martedì

la zuppa di cavolo detox e drenante

Crema di indivia.

Fare appassire in un cucchiaino di olio e il trito di un quarto di cipolla due cespi di indivia belga e mezza costa di sedano. Aggiungere 100 grammi di patata a tocchetti minuscoli, un mestolo di acqua. Coprire con un coperchio e fare cuocere le verdure. Frullarle con 300 ml di brodo di pollo o vegetale, un pizzico di sale, noce moscata.
Fine pasto con mezza banana.

Mercoledì

Passato di zucca.

Lessare 200 grammi di zucca con una cipolla ramata o rossa. In alternativa 150 grammi di barbabietola e un cucchiaio di salsa di pomodoro. Scolare le verdure, mettere in un mixer, aggiungere 5 grammi di amido di mais o fecola di patate, 300 ml di brodo di pollo, di manzo o vegetale, un pizzico di sale, un pizzico di pepe o curcuma. Mettere il composto in un pentolino e cuocere fino a bollore. Servire con un cucchiaio di yogurt e uno di olio a crudo.
Fine pasto con un kiwi o due clementine.

Giovedì

Vellutata di funghi.

Tritare a crudo 125 grammi di champignons con un quarto di spicchio di aglio. In un pentolino, versare 200 ml di brodo di carne o vegetale, un bicchiere di latte scremato o di soia, un cucchiaino colmo di fecola di patate o amido di mais. Cuocere mescolando in continuazione e spegnere poco prima del bollore. Aggiungere sale, un cucchiaino di olio, noce moscata e prezzemolo tritato.
Una mela o una pera cotta senza buccia.

Venerdì

Una porzione di brodo di manzo, di pollo o vegetale con un cucchiaino di olio e uno di parmigiano grattugiato. Una fetta di pane abbrustolino con un cucchiaino di olio e un pomodoro schiacciato. Fine pasto con mezza banana.

Dopo pranzo: bere  sempre una tisana senza zucchero di semi di finocchio, mezza tazza.

Merenda.

125 grammi di yogurt di capra o un vasetto cremosità di cocco Granarolo + un kiwi o 4-5 fragole o una clementina.

Cena valida per tutti i giorni.

Una porzione di carne in gelatina da 90 grammi (donna) o 140 grammi (uomo) o 120-150 grammi di petto di tacchino o stesso peso di pisellini primavera (peso da crudo) o pesce bianco come nasello, merluzzo, filetto di orata o 70-100 grammi di feta o formaggio Linea o due uova medie con tuorlo morbido (se non mangiate a colazione).
Da 25 a 50 grammi (donna-uomo) di pane di grano duro abbrustolito o tostato.

Porzione media a scelta tra spinaci al vapore o asparagi lessi o zucchine cotte. No a verdura cruda.
Un cucchiaino di olio in tutto per la donna, due per un uomo, a crudo.
Mezza banana.

Dopo cena: bere sempre una tisana senza zucchero di semi di finocchio, mezza tazza.

Cenare sempre presto, massimo finendo per le nove ove possibile.
Prima di andare a letto, una doccia calda-tiepida con uno scrub al bicarbonato, usando poco bicarbonato di sodio in una mano, passandolo sul corpo con la mano o una spugna e risciacquando.

Nota bene: al posto del pane è possibile mangiare due gallette di riso o mais per la fetta da 25 grammi.
Le tisane vanno e le bevande vanno bevute tutte senza zucchero né dolcificante di nessun tipo.

Sabato e domenica sono sempre moderati. 
Si ripetono colazione e spuntini, preferendo un’alimentazione dissociata, con un primo a pranzo e un secondo a cena.

Chiudi il menu