Come mettersi a dieta dopo i cinquant’anni

Come mettersi a dieta dopo i cinquant’anni?

Come smaltire qualche chiletto se siamo in menopausa o andropausa e il corpo non risponde bene come una volta alla restrizione calorica e alle diete usa e getta?

Certo, le cinquantenni di oggi più dei cinquantenni di ieri hanno già alle spalle almeno mezza vita di diete varie.
Questa cosa spesso ha contribuito a rallentarne il loro metabolismo, ma in generale mettersi a dieta in menopausa o andropausa non è una passeggiata per nessuno.

Il metabolismo è più lento, il corpo sembra quasi una macchina impazzita e quasi ci si rassegna a vedere l’ago della bilancia salire poco alla volta.
E invece no!

Dopo aver visto cosa consigliano i dietologi per una dieta durante la menopausa, vediamo come mettersi a dieta dopo i cinquant’anni. Sia per gli uomini che per le donne.

COME METTERSI A DIETA DOPO I CINQUANT’ANNI

  • Secondo la dottoressa americana Andrea Giancoli, ecco le cose che deve chiedersi una donna o un uomo che vuole dimagrire dopo i 50 anni.

    1) Se ha bisogno di un integratore di vitamine, specialmente D e B.
    2) Nel caso in cui prenda farmaci, quali cibi fanno a botte con i farmaci che prende di solito (esempio: il pompelmo interagisce male con i farmaci contro il colesterolo).
    3) Se mangia abbastanza, cosa assurda ma vera. Non deve mai fare diete che stiano sotto le 1400 calorie, per non imbattere in deficit di nutrienti che ostacolerebbero la perdita di peso.

  • Ma quale dieta dopo i cinquant’anni possiamo considerare quella giusta?

  • Dopo i cinquant’anni dobbiamo assumere più proteine, aiutandoci con fonti vegetali come la soia, i legumi (perfetti i lupini), i semi oleosi (semi di canapa), carni bianche e soprattutto pesce e crostacei.
  • Ma non dobbiamo scegliere diete iperproteiche. Pollice verso contro la Dukan, la Paleo e simili.
  • Sì invece a una dieta bilanciata leggermente proteica, come la dieta Zona, o una dieta bilanciata e normocalorica come la dieta Flachi, di cui abbiamo già parlato qui.
  • Essenziale l’esercizio fisico: attività tutti i giorni di almeno mezz’ora, con giorni più intensi in cui si può seguire qualche corso in palestra o provare a esercitarsi a casa.
  • Per approfondimenti. 

    La dieta per la menopausa di Dcomedieta. 

Chiudi il menu