La sposa, ma solo se dimagrisce: fidanzato fa un contratto

Della serie: notizie dal mondo, oggi vi parlo di questa storia che secondo me è più avvilente che divertente, ma che ahimè è vera e che è venuta fuori su facebook grazie a una segnalazione. Protagonisti due fidanzati in procinto di sposarsi: lui avrebbe fatto stilare da un avvocato un contratto prematrimoniale, in cui nella premessa si legge che, pur amando la sua fidanzata e volendola sposare, il matrimonio sarebbe avvenuto a patto che lei prima perdesse circa 45 kg (100 pounds).
Solo a dimagrimento avvenuto, si legge, lui le comprerà un anello di fidanzamento. 
Specifica di amarla comunque, ma niente matrimonio se non perde peso.

E’ stato un collega di lavoro della fidanzata, scioccata, a pubblicare la notizia su un gruppo di fb omettendo i nomi dei due, e facendola così diventare virale nel gruppo, prima che venisse rimossa per evitare che si capisse chi fossero i protagonisti della storia. Pare che la ragazza abbia detto di essersi liberata di un peso, in effetti, lasciando il fidanzato.

Se la notizia è vera (la riportano tre quotidiani inglesi fornendo prova del documento ma per ragioni di privacy non si può risalire ai protagonisti della storia), la cosa non mi stupisce affatto. Non è la prima volta infatti che alcune donne vengono lasciate o sottoposte a ricatti sentimentali di questo tipo in previsione di un matrimonio.
Una ragazza, Jennifer Ginley, avrebbe infatti chiuso con il ragazzo quando lui le ha detto che non l’avrebbe sposata se non fosse dimagrita. E’ dimagrita ma senza di lui.
Altre donne decidono di mettersi a dieta in attesa della proposta di matrimonio, o per il giorno del matrimonio. Il “proposal shape” all’estero è un trend, come spiegano personal trainer e nutrizionisti, che parlano di centinaia di richieste di donne che sperano che, dimagrendo, riusciranno a convincere i loro fidanzati a chiedere loro la mano.

Chiudi il menu