Cosa sono le sostanze obesogene o ingrassanti?

Cosa sono le sostanze obesogene?

Si tratta di elementi (dell’ambiente, nella conservazione dei cibi, nell’igiene personale) che tendono a farci ingrassare perché funzionano come “interferenti endocrini” o perturbatori.

Ovvero si tratta di sostanze che contengono delle molecole che interferiscono con il nostro equilibrio ormonale.

Nella categoria delle sostanze obesogene troviamo per esempio la plastica (bottiglie, piatti e bicchieri o posate, ma anche la pellicola per alimenti), alcuni coloranti o additivi alimentari, molte sostanze chimiche presenti sia negli alimenti che ovviamente nei farmaci e negli integratori, ma anche nei trucchi, nelle lacche, nei cosmetici e nei prodotti per l’igiene personale, e infine molte sostanze “esterne”, cioè inquinanti che ci portiamo a casa quando torniamo dal lavoro.

Ecco 8 regole pratiche per ridurre le sostanze obesogene secondo il recente congresso della Società europea di endocrinologia che si è tenuto di recente a Barcellona.

SOSTANZE OBESOGENE: COME RIDURLE PER NON INGRASSARE

  1. Levati le scarpe (e il cappotto, la giacca, eccetera) quando torni a casa.

    Così eviti che lo sporco dell’aria che si è depositato sui vestiti e lo sporco dell’asfalto sotto le suole delle scarpe contamini l’ambiente in cui vivi, in cui dormi e mangi.

  2. Scegli solo integratori 100% naturali e biologici e non prendere un farmaco se non in caso di necessità.

    Se sei di quelli che al primo segnale di malessere corrono alla pillola, prova prima con rimedi più naturali. Una tisana, un massaggio, dieci minuti di rilassamento. I farmaci non vanno evitati, ma vanno usati solo quando serve davvero, non è acqua fresca.

  3. Mangia frutta e verdura il più possibile libera da pesticidi.

    Compra frutta e verdura biologica o locale, e per sbarazzarti dei pesticidi, usa questo sistema naturale.

  4. Passa l’aspirapolvere almeno una volta al giorno e pulisci bene tappeti e tappezzerie varie.

    I rivestimenti di cuscini, le tende e i tappeti accumulano infatti polveri e agenti inquinanti. Al tempo stesso ricordati di passare l’aspirapolvere almeno una volta al giorno.

  5. Compra detersivi ecologici se puoi, o fatteli in casa.

    Se sei di quelli che passano tremila prodotti per la pulizia della casa, compra i detersivi sfusi dal biologico, o fatteli in casa. Risparmi moltissimi soldi. Qui una guida.

  6. Sì a vetro e alluminio, no alla plastica.

    Evita di comprare alimenti conservati in barattoli di plastica, acque in bottiglie di plastica, recipienti in plastica per la conservazione dei cibi. Meglio poi optare per vetro, ceramica, acciaio per le cotture.

  7. Scegli cosmetici e prodotti per l’igiene personale bio e con un buon INCI.

    Una lista di ingredienti semplici e naturali anche per cosmetici, saponi, deodoranti e pasta dentifricia, shampoo e balsamo.

  8. Non mangiare troppi prodotti industriali.

    Segui questa semplice regola. Se la lista degli ingredienti contiene almeno due nomi che non sai cosa significhino, non comprare quel prodotto e passa la paura. Non tutte le sostanze con nomi con sigle e numeri sono dannose, ma alcune sì, e fai prima evitandole.

Chiudi il menu