I benefici di una dieta non durano a lungo

Che dieta fare per dimagrire? Spesso siamo attirati da diete particolari, ma la risposta a questa domanda è molto semplice.
Occorrerebbe fare una dieta che riusciamo a mantenere e seguire per la vita, passando dalla fase dimagrante a quella di mantenimento.
E fare una dieta sana, ovvero una dieta che non crei nessuno scompenso ormonale o di carenze nutrizionali.

Se si rispettano queste regole, sarà semplice districarsi tra la marea di diete in circolazione.
Ma attenzione: i benefici di una dieta non durano a lungo se la abbandoniamo anche dopo mesi.

Qualsiasi dieta va bene se seguiamo le 2 regole, e tutte le diete portano a un dimagrimento.
Grazie al dimagrimento, otteniamo anche dei benefici a livello cardiovascolare, con la riduzione del colesterolo, e benefici sulla glicemia. Spesso queste due condizioni, assieme ai problemi di pressione alta, migliorano spontaneamente quando dimagriamo.
Il problema è che questi benefici spariscono entro un anno se non si segue più la dieta.

Sembra ovvio, ma evidentemente non lo è per molti, se un gruppo di ricercatori ha pensato di doverlo dimostrare attraverso uno studio.

Analizzando i dati di un gruppo di persone sovrappeso di età media di 49 anni, ecco infatti cosa hanno scoperto.

I BENEFICI DI UNA DIETA NON DURANO A LUNGO: ECCO LO STUDIO

I ricercatori della McMaster University in Canada hanno infatti analizzato i dati di oltre ventimila persone che volevano dimagrire, e avevano avuto la possibilità di scegliere tra ben 17 diete differenti, tra paleo, dieta a bassi carboidrati, chetogenica, dieta senza carboidrati, dieta con pochi grassi, dieta dash per ipertensione, mediterranea, vegana, iperproteica, eccetera. Hanno analizzato un totale di 121 studi di diete.

Si è visto che in sostanza, tutte le diete facevano dimagrire i partecipanti, e quasi tutte portavano a un miglioramento dei parametri metabolici, soprattutto per la pressione alta.

Ma cosa è successo dopo queste diete, cioè quando queste persone, soprattutto donne, dovevano fare il mantenimento? Non è andata benissimo, visto che dopo sei mesi le persone erano più magre di 4 chili in media rispetto a prima di iniziare la dieta. Tuttavia, se i benefici sul peso erano in parte spariti, avevano ancora livelli più bassi di colesterolo, trigliceridi, glicemia e pressione, indipendentemente dalla dieta scelta inizialmente. Benefici che però se ne sono andati, con minimi miglioramenti ancora rimasti sul colesterolo per la dieta a ridotto contenuto di grassi e quella mediterranea, dopo un anno. In media, le persone avevano ripreso peso tranne per un chilo e mezzo. E a livello di salute erano tornati ai livelli iniziali o quasi.

Ripeto, le regole per dimagrire stabilmente sono solo due.

1. Scegli una dieta e un’attività che puoi sostenere A VITA. Letteralmente la dieta deve cambiare le tue abitudini.
2. Secondo ma non meno importante, e legato al primo punto: scegli una dieta che non ti crea scompensi nutrizionali o di salute. Anche perché in tal caso staresti male prima o poi e dovresti abbandonarla. Se quindi vuoi dimagrire, devi anzitutto impegnarti.

Leggi anche: VOGLIO DIMAGRIRE, COME POSSO FARE?

Chiudi il menu