Fuoripasto a casa, cosa mangiare per non ingrassare?

Il problema di chi sta a casa o lavora in casa è sempre uno: avere a disposizione il cibo più facilmente di quando si vive di più fuori o si lavora fuori. Ti alzi e sai che puoi andare in cucina. Sei stressato e apri il frigo per farti uno spuntino al volo.
Vuoi farti il caffè, poi vedi cosa c’è in dispensa mentre aspetti la moka.

In questo articolo vediamo come comportarci con i fuoripasto a casa, e cosa mangiare per non ingrassare ma per sostenersi e limitare lo stress.

FUORIPASTO A CASA: COSA MANGIARE PER NON INGRASSARE?

Innanzitutto cerchiamo di essere onesti con noi stessi. Se prevediamo di fare degli spuntini tra un pasto e l’altro, è meglio ridurre le calorie durante colazione, pranzo e cena.

Alcuni facili trucchi per riuscirci possono essere i seguenti.

  • Usare solo un cucchiaino di olio o burro per condire a pranzo e a cena.

  • Mangiare verdure per la metà del nostro piatto (pranzo e cena).

    Non importa se ci facciamo un piatto unico o primo e secondo. Cerchiamo di preparare i piatti partendo dal presupposto di consumare oltre la metà o la metà del piatto di verdure, e da lì pensare al resto del pasto.
    Per fare questo, anziché pensare per piatto, pensiamo di realizzare un piatto a partire dalla verdura. Se per esempio ho delle zucchine a casa, inizierò a pensare a un piatto di pasta che possa avere zucchine. Per esempio, una carbonara vegetariana con zucchine, semi di finocchio, un cucchiaino di olio, un cucchiaino di parmigiano, pasta e albumi d’uovo.

  • Ridurre a un pugno pasta o riso.

    Usiamo il pugno ben chiuso per calcolare il nostro piatto di pasta o riso prima di cucinarlo. Mettiamo su un piatto la pasta o il riso crudo e poggiamo sopra il pugno chiuso. Quello che rientra nell’area del pugno chiuso è la nostra porzione. Stessa cosa per il pane.

  • Se mangiamo pasta, patate o riso non mangiamo anche pane, crackers o altro.

  • Mangiamo una carota cruda mentre cuciniamo.

    Le fibre della carota saziano e riducono il colesterolo. Altrimenti uno o due cetrioli.

Vediamo a pagina due degli esempi di fuoripasto da mangiare per non ingrassare: tutti contengono dalle 50 alle 100 calorie.
Diamoci tuttavia un limite.
Possiamo fare 3-4 spuntini da 50 calorie durante il giorno e 2 spuntini da 100 calorie.

Se abbiamo ulteriormente fame, mangiamo della verdura cruda (finocchi, carote, cetrioli, ravanelli) preparandola in anticipo e mettendola in una coppa in frigo, già pulita e tagliata. Sarà molto più facile consumarla. (SEGUE A PAGINA 2)

Chiudi il menu