Fisico a mela? La dieta per chi ha la pancia

Generalizzando la forma del corpo che possiamo avere in due macro-categorie, esistono come sapete i fisici a mela o a pera. Ovvero o abbiamo la tendenza ad accumulare chili sull’addome e la parte alta del nostro corpo (braccia, seno), o al contrario quella di accumulare peso su basso ventre, fianchi, cosce, mentre il punto vita risulta più asciutto.

Cosa determina la conformazione del fisico a mela o a pera?

Da un lato ci sono fattori ereditari o genetici, quelli per cui abbiamo anche una certa forma del viso.
Dall’altro lato, fattori ormonali e di età, ovvero c’è chi tende ad avere una dominanza ormonale e chi un’altra.
Questi fattori possono non essere in concomitanza. Le donne in menopausa possono avere un fisico a mela a causa della riduzione di estrogeni, quelle giovani con i fianchi grossi hanno invece un eccesso estrogenico. Al contrario possono esserci donne con un punto vita più largo e fianchi stretti come le loro madri, per esempio.
Anche il nostro stile di vita, che comprende ma non è solo dato dall’alimentazione, gioca un ruolo. Esistono per esempio delle sostanze che si chiamano interferenti endocrini, che sbilanciano i nostri ormoni. O ancora la sedentarietà è legata a un aumento del grasso intorno all’addome con il passare del tempo.

Per questo motivo, una dieta che per esempio provi a risolvere i problemi ormonali può non avere effetti se siamo così per fattori genetici.

Mentre una cosa che funziona sempre e comunque abbinare alla dieta uno sport.
Allenando i muscoli, l’attività fisica spinge il corpo a eliminare la massa grassa, che è quella che determina le “forme” in più. In una persona magra e muscolosa, se ci fate caso, è più difficile individuare la sua tendenza ad accumulare grasso sulla pancia o sulle gambe, proprio perché non ha molto grasso corporeo in generale.

Quindi il mio consiglio è di provare sia una strategia alimentare che di non sottovalutare l’allenamento per un corpo più snello, tonico e magro.
Vediamo ora che dieta dovrebbe fare chi ha il fisico a mela.

LA DIETA PER CHI HA LA PANCIA O IL FISICO A MELA

Caratteristiche: chi ha il fisico a mela è più sensibile all’attività di due ormoni.
L’insulina e il cortisolo.
Per ridurre l’attività di questi due ormoni, si pensa spesso che occorra fare una dieta proteica.
In realtà, questo è falso: l’insulina non si tiene a bada mangiando proteine, perché l’insulina non si alza solo dopo un pasto di carboidrati.

L’insulina è un ormone che regola il nostro appetito, agendo sulla  sazietà, e porta nutrimento alle cellule. A parte i lipidi, sia le proteine che i carboidrati creano una risposta insulinica.
E il cortisolo? Ebbene, le diete proteiche peggiorano i livelli di cortisolo, perché aumentano lo stress.

Quindi dire che chi ha il fisico a mela deve mangiare proteico è falso, semplicistico e controproducente.

Ma allora cosa deve fare chi soffre del “fisico a mela”?
Queste le cose che possono funzionare di più.

  1. Mangiare cibi a basso indice glicemico. Scopri qui quali sono i cibi basso indice glicemico
  2. Bilanciare i carboidrati ad alto indice glicemico come il pane con cibi a basso indice glicemico come le verdure. 
  3. In caso di problemi di gonfiore, provare a mangiare dissociato in questo modo.
    Fare una colazione bilanciata (yogurt + fiocchi di avena per esempio + un cucchiaino di burro di arachidi: grassi + proteine + carboidrati), un pranzo tendenzialmente proteico (carne e pesce più verdure o un latticino con verdure + un frutto piccolo) e una cena a base di carboidrati con meno proteine e pochissimi grassi. La cena a base di carboidrati è perfetta per chi ha alti livelli di cortisolo e favorisce il sonno.
    L’importante è che non sia a ridosso dell’orario in cui andiamo a letto.
  4. Fare pasti leggeri, soddisfacenti, ma che non pesino troppo sullo stomaco.
  5. Fare pasti numerosi, mangiare più spesso e a intervalli regolari: ricordarsi di fare spuntini di frutta a metà mattinata e pomeriggio.

Per esempio una mela con tre mandorle alle quattro e mezza o altro frutto  ci eviterà di avere attacchi di fame nervosa, che sono la nemesi del fisico a mela.

Della frutta di stagione a metà mattina è un modo per non arrivare a pranzo con fame eccessiva.
A pagina due vediamo uno schema di dieta per fisico a mela.
(SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu