Dimagrire in pochi giorni secondo il dr Sorrentino

Il dottor Sorrentino, celebre dietologo amato dalla tv e dallo star system, sembra sempre essere un passo avanti agli altri medici professionisti. Lo dimostra  il suo ultimo libro, Dimagrire in pochi giorni. Perdere peso velocemente e stare bene“, edito da Salani.

Dimagrire in pochi giorni: il nuovo libro del dr Sorrentino

In questo libro, il dottor Nicola Sorrentino unisce una disamina della corretta alimentazione per stare in salute, parlando dei principi nutritivi con un approccio non rigido, al capire quando e come mettersi a dieta per dimagrire in pochi giorni.
Spesso infatti abbiamo bisogno di perdere peso velocemente per prepararci a un esame specialistico o a un intervento: personalmente so che questa esigenza, è davvero molto sentita dai miei lettori.
Oppure abbiamo bisogno di tornare in forma velocemente dopo un periodo di alimentazione disordinata, causata da stress.

via GIPHY

Da qui la sua idea di raggruppare alcune delle diete veloci spiegando quando, se e come farle correttamente,
i benefici e i rischi.

Dimagrire in pochi giorni: le diete lampo secondo il medico

Nella seconda parte del libro, elenca i piani alimentari giusti per poter seguire un digiuno, una dieta di soli liquidi, una chetogenica, una dieta vegana detox, una dieta sgonfia pancia o per sgonfiare le gambe. Inoltre inserisce tra queste la sua celebre dieta dell’acqua in una soluzione rapida e pratica.
E altre diete rapide messe a punto da lui per i suoi pazienti.
Infine, l’ultima parte del libro è dedicata a rispondere a tutti quei dubbi che le persone hanno in fatto di dieta, ma che magari non hanno mai osato chiedere.

Dimagrire in pochi giorni è un testo completo, insomma, che andrebbe letto dalla prima all’ultima pagina prima di seguire una dieta lampo, di modo da capire i meccanismi sia di come essa funziona a livello metabolico sia di come orientarsi dopo la dieta.

via GIPHY

Il libro è uscito per pochi giorni in edicola, assieme all’inserto Salute del quotidiano Repubblica. Io purtroppo in edicola non l’ho trovato, quindi l’ho acquistato su Amazon, qui. Ma potete ordinarlo anche in libreria.

A titolo di esempio, vediamo la dieta del dr Sorrentino per perdere una taglia in 5 giorni: un regime rapido ma equilibrato, per rientrare nella propria taglia dopo qualche sgarro di troppo.
Ho scelto questa dieta tra le altre perché è molto semplice e inoltre è bilanciata.

DIMAGRIRE IN POCHI GIORNI: COME PERDERE UNA TAGLIA IN 5 GIORNI

Validi per tutti e cinque i giorni sono la colazione, lo spuntino di metà mattina e la merenda, mentre dopo cena è sempre consigliata una tisana a scelta con dolcificante.
Le ricette per cena sono per due persone: potete surgelarne la metà se siete soli, o dividere le dosi in due. Mentre le dosi per gli altri pasti sono a persona.

via GIPHY

Colazione per tutti i giorni

Caffè o tè con dolcificante, 180 ml di latte parzialmente scremato, due fette biscottate

Spuntino

Uno yogurt magro da 125 grammi

Merenda

Uno yogurt magro da 125 grammi o un frutto da massimo 150-200 grammi non troppo zuccherino ( per esempio agrumi, mela verde, pera, pesche, frutti rossi, kiwi, ananas, prugne).

Giorno uno

Pranzo: Insalata mista a piacere, con ortaggi come finocchi, fagiolini, carote, dunque cruda o cotta o un mix con 1-2 cucchiaini di salsa a piacere (esempio aceto balsamico, oppure yogurt e succo di limone, senape: occhio alle salse confezionate che andrebbero evitate così come l’olio), + un panino integrale da circa 60-70 grammi.
Cena: rigatoni con ragù di mare. In una padella rosolare uno spicchio di aglio con poca cipolla a piacere in un cucchiaino di olio, sfumare con il vino bianco, aggiungere 400 grammi di pomodori pelati a pezzetti e 300 grammi di filetti di merluzzo anche surgelato a tocchetti, cuocere per 15 minuti a fiamma bassa, unire un altro cucchiaino di olio, peperoncino se piace e prezzemolo. Condire 140 grammi di rigatoni anche integrali: ricetta per due persone.

Giorno due

Pranzo: Verdure miste alla griglia con poco aceto balsamico o succo di limone, un panino integrale.
panino con verdure

Cena: per due persone, una patata lessa a scelta + petto di tacchino al sugo, ottenuto facendo cuocere in un sugo con 400 grammi di pomodori pelati a pezzetti, origano, sale, capperi, un totale di 300 grammi di fettine di tacchino ben battute. Aggiungere 2 cucchiaini rasi di olio di oliva prima di servire.

Giorno tre

Pranzo: 80 grammi di bresaola con limone, verdure crude a volontà con salsa a piacere
Cena: 160 grammi di pastina in brodo di verdure leggero ottenuto cuocendo 50 grammi di spinaci una carota, una zucchina, una patata, mezzo scalogno, prezzemolo e basilico in acqua bollente salata per venti minuti, per poi passarla in purea prima di aggiungervi la pasta (o cuocerla nel passato), servendo il tutto con 2 cucchiaini di parmigiano grattugiato, niente olio.

Giorno quattro

Pranzo: un piatto di minestrone “leggerezza” (ovvero senza legumi né patate) senza olio.
frittata di verdure

Cena: frittata di verdure ottenuta cuocendo in padella per dieci minuti 2 zucchine a fettine sottili, un etto di spinaci, 200 grammi di funghi champignon, mezzo scalogno, in poca acqua e poco sale. A parte fate rapprendere in una padella con 2 cucchiaini di olio 4 uova sbattute con noce moscata, quando si stanno rapprendendo unire le verdure e chiudere la frittata tipo omelette. Dividerla in due e servirla con un panino integrale a testa.

Giorno cinque

Pranzo: pinzimonio di verdure crude con salsa a piacere e un etto di fiocchi di latte
Cena: 120 grammi di pastina con 150 grammi di lenticchie in scatola scolate e saltate in padella con 4 pomodorini, aglio, alloro, una carota e mezza cipolla tritata, sale e peperoncino. Unite la pasta scolata alla zuppetta di legumi e aggiungete da ultimo 2 cucchiaini di olio.

Chiudi il menu