Dimagrire 8 kg in 4 settimane con la dieta Duke

La dieta Duke è una delle diete più famose degli Stati Uniti, creata dai ricercatori della Duke University, e pensata per fare dimagrire 8 kg in 4 settimane le persone sovrappeso e sedentarie.

Questa dieta nasce negli anni Settanta, quando si aprì il primo centro di dimagrimento del reparto di salute della Duke University, il Duke Diet and Fitness Center.

Secondo i suoi ideatori, l’obiettivo della Duke Diet è quello di modificare lo stile di vita delle persone di modo da rendere definitiva la loro perdita di peso. Per ottenere questo, la dieta va seguita per non meno di 3 mesi.

Vediamola insieme.
Vi raccomando di sentire il parere del vostro medico curante prima di fare cambiamenti dietetici e di stile di vita.

LA DIETA DUKE PER DIMAGRIRE 8 KG IN 4 SETTIMANE

Il menu della dieta Duke è su base onnivora, vegetariana o vegana e in sostanza ha due regole principali.

  • La prima regola importante è quella di fare 4 pasti massimo entro le 3 del pomeriggio.

    Dopo le 3 del pomeriggio non si mangia più, ma si possono bere tisane senza zucchero, brodo di carne o vegetale senza olio e privo di residui, caffè e tisane senza zucchero. Preferibilmente nella seconda parte della giornata non si dovrebbero usare dolcificanti, al limite della stevia

  • La seconda regola è che ogni giorno si deve mangiare questi alimenti.

    Due tazze di insalata cruda (compreso indivia, rucola, radicchio, valeriana, songino, spinaci, dunque non solo e non per forza lattuga) + una tazza di verdure dosate da crude, che poi possono essere mangiate crude o cotte tra carciofi, asparagi, cetrioli, finocchi, fagiolini, melanzane, zucchine, cipolle, funghi, broccoli, cavolfiori, zucca e pomodori. E infine due tazze di brodo chiaro.

Questi dosaggi sono i minimi raccomandati.
Vuol dire che possiamo mangiarne di più ma mai di meno.

Il resto dei pasti deve essere scelto in questa lista.

Carne e pesce: vitello, prosciutto cotto sgrassato, bresola, pollo, tacchino, tonno, sogliola, code di gambero, trota, orata, tonno, merluzzo, polpo o calamari. Pesce e carne devono essere freschi, possibilmente il pesce non da allevamento.
Formaggio: massimo 80 grammi al giorno solo stagionato in alternativa a carne e pesce.
Uova: consentite.
Tofu al naturale, seitan, tempeh: consentiti.
Olio e burro: fino a 4 cucchiaini al giorno o in alternativa 100 grammi di avocado al giorno + un cucchiaino raso di olio o maionese.
Olive: fino a 6 al giorno.
Frutta: due porzioni consentite dopo le prime 4 settimane.
Succo di limone, erbe aromatiche, sottaceti, aceto: liberi.

In sostanza per le prime quattro settimane si fa una dieta a basso contenuto di carboidrati con la regola di mangiare fino alle tre ogni tipo di pasto solido. Le quantità sono libere.
Vediamo un piano di esempio a pagina due e il resto della dieta.
(SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu