Dieta chetogenica di 7 giorni riduce glicemia e infiammazione

La dieta chetogenica funziona per ridurre la glicemia e l’infiammazione a patto di farla solo per una settimana ogni tanto. Una dieta chetogenica di 7 giorni è benefica per il metabolismo, ma dopo una settimana i suoi vantaggi spariscono o addirittura iniziano gli effetti collaterali.

E’ quanto ha stabilito uno studio condotto su un gruppo di topi, che ne ha analizzato tutti i parametri metabolici dopo una settimana di dieta chetogenica e le successive settimane. Si è visto che fare una dieta chetogenica di 7 giorni riduce la glicemia, l’infiammazione intestinale e migliora il metabolismo, permettendo al corpo di produrre dei linfociti T delta che stimolano le difese immunitarie. Viceversa dopo la prima settimana, la glicemia tende a peggiorare, si rischia l’insulino resistenza e il corpo tende ad accumulare grasso viscerale anziché bruciare grassi.

Ma come fare una dieta chetogenica di 7 giorni? 
Innanzitutto chi è diabetico o obeso deve sempre prima rivolgersi al medico, indipendentemente da quanto può affermare uno studio scientifico. Su altre persone una settimana di dieta chetogenica non crea effetti collaterali, ma bisogna comunque usare la testa (e informare il medico).

Ecco come farla ottenendo ottimi risultati: via 3-4 kg.
(SEGUE A PAGINA 2)

Chiudi il menu