Dieta carnivora e rischio di scorbuto

Pare che il cantante James Blunt, celebre per avere scritto canzoni come “You’re beautiful”, ha ammesso di essersi ammalato anni fa di scorbuto a causa di una dieta carnivora, ovvero una dieta a zero carboidrati in cui si mangia solo carne.

Una malattia, lo scorbuto, che ci rimanda indietro nel tempo di qualche secolo, quando per spostarsi era necessario affrontare lunghi viaggi in mare mangiando solo carne secca e gallette, e che ha portato poi nel 1932 alla scoperta della vitamina C.

Lo scorbuto infatti è una malattia che interessa il tessuto connettivo e osseo, che in mancanza di vitamina C, essenziale per formare il collagene, porta alla progressiva degradazione della pelle e delle ossa.

Il cantante ha dichiarato di avere seguito una dieta di sola carne per due mesi per gioco, più che altro per infastidire i vegani.
E le donne.

via GIPHY

Be’, non gli è andata benissimo.

DIETA CARNIVORA: PERCHE’ SI RISCHIA LO SCORBUTO

Ebbene, sembrava che oggi, almeno per quanto riguarda i Paesi moderni, tutti potessimo dimenticarci dell’esistenza di una malattia tanto orribile, invece no.

Perché nel frattempo la cosiddetta dieta carnivora, una dieta a zero carboidrati che consiste nell’alimentarsi di sola carne, spesso abbinata al digiuno intermittente, ha fatto proseliti. Con rischi come quello del celebre cantante, a cui fu appunto diagnosticato lo scorbuto a causa di una carenza di vitamina C con la dieta. Non sarebbe l’unico caso. In Gran Bretagna i casi di scorbuto sono aumentati.

Sebbene i sostenitori della dieta carnivora dicano che nella carne ci sia abbastanza vitamina C da evitare conseguenze per la salute, a James Blunt bastarono due mesi di dieta di sola carne per prendere lo scorbuto. Questo perché gli unici tagli di carne che contengono effettivamente vitamina C sono le frattaglie, milza e polmone, seguiti dal fegato, con un contenuto di vitamina che si attesta intorno al 60-50% del fabbisogno giornaliero.

Per cui, in teoria, o si fa una dieta di sole frattaglie o non si arriva ad assumere abbastanza vitamina C, quando basterebbe mangiare un solo kiwi per arrivare al 150% di vitamina C.
Questo non preserva dagli effetti di una dieta poco sana, ma almeno ha più senso, perché è nelle frattaglie che si concentrano i maggiori principi nutritivi della carne.

Invece, chi fa una dieta carnivora in genere mangia bistecche o costolette, per non parlare del bacon: con la conseguenza, ovvia, di non fare una dieta minimamente sana né completa.

Tanto che oggi sono molti quelli che sono passati dal mangiare solo carne a introdurre altri cibi sempre di origine animale, come uova, pesce, burro, formaggi grassi.

DIETA CARNIVORA: LA VERA DIETA DEI PRIMITIVI?

Altra falsità è che la dieta di sola carne sia la vera dieta dell’uomo. Come per la dieta Paleo, di cui la dieta carnivora è una variante estrema, chi segue la dieta carnivora dice che è la vera dieta del cavernicolo.

Il problema è che dall’analisi dei resti degli uomini del Paleolitico analizzate negli ultimi anni si è scoperto il contrario. Già nel Paleolitico l’uomo primitivo era di fatto onnivoro. Nel tardo Paleolitico consumava sicuramente già consumava cereali. Nel Neolitico latte e derivati. 

Vedi anche: la dieta a zero carboidrati. 
Influencer vegana fa dieta di sola carne. 

Chiudi il menu