Dieci falsi miti sulle cose che fanno dimagrire

Food-SwapsNel mare magnum di internet, capita spesso che il web si trasformi in un gigantesco ripetitore di notizie false o sbagliate: la regola per cui un tempo bastava trovare conferma di una notizia cercando la stessa su altre fonti, ormai non basta più. Il copia incolla della stessa identica notizia ha reso difficile discernere tra la falsa e la vera notizia. Un esempio di quello che dico riguarda due grossi campi in cui mi trovo a scrivere sia per questo mio blog che per siti di “informazione”: la sana alimentazione e il dimagrimento. Tralascerò il primo in cui tutti sono convinti che qualsiasi cosa vegetale faccia bene all’uomo, qualsiasi cosa animale faccia male, il glutine è il nemico eccetera. Occupiamoci invece di chi vuole dimagrire e si trova a dare adito a notiziole fasulle, lasciandosene condizionare. Ecco 10 cose a cui non dovete credere se volete mettervi a dieta e dimagrire.

10 FALSI MITI SULLE COSE CHE FANNO DIMAGRIRE
1) Mangiare a tarda sera ti fa ingrassare:
questa credenza nasce dal fatto che quando dormiamo, il nostro metabolismo rallenta, per cui si pensa che se mangiamo qualcosa prima di andare a letto ci farà sicuramente ingrassare. In realtà, si mangia quando si ha fame, e se abbiamo fame prima di andare a letto, un piccolo spuntino non soltanto non ci fa ingrassare, ma diminuisce lo stress e migliora il metabolismo, spingendo il corpo a bruciare di più. 
2) Mangia poco e spesso per aumentare il metabolismo:
la fondazione del ricercatore Weston Price raccomanda di fare tre pasti abbondanti, mangiando in modo soddisfacente, mentre alcuni sostengono che bisogna fare pasti piccoli e mangiare più spesso per velocizzare il metabolismo. La verità è semplice: si mangia secondo il senso della fame. Se tra un pasto e l’altro passano 4 0re e abbiamo fame dopo 3, trattenersi dal mangiare non ha senso. Meglio fare uno spuntino. Questo perché a regolare il metabolismo ci pensano i cosiddetti ormoni della fame e della sazietà, come la leptina. Se siamo sazi, sforzarci di mangiare non aiuta il metabolismo e non aiuta noi a decifrare il senso della fame. Se mangiamo invece poco per mangiare più spesso, al contrario lasciamo il corpo sempre insoddisfatto, con la conseguenza che diamo segnali di stress (ho fame) che possono compromettere il dimagrimento. 
3) Occhio ai carboidrati:
tagliare i carboidrati per paura che facciano ingrassare. E ritrovarsi con il metabolismo basso, gli ormoni in tilt, la stanchezza cronica, la perdita del ciclo e mille altri problemi di salute. Questo perché i carboidrati sono necessari per avere un metabolismo alto. Al posto di eliminarli, scegliamo carboidrati integrali. 
4) Meno calorie introduci, più perdi peso:
il metabolismo si regola su quante calorie gli diamo. Meno calorie rallentano il metabolismo, e se tagliamo calorie per mesi o anni, finiremo per stare sempre a dieta nel terrore di riprendere un’alimentazione normale e ingrassare di nuovo. Evita questo semplicemente facendo una vita più attiva. 
5) I cibi dietetici ti aiutano a dimagrire:
 i cibi light o dietetici sono spesso privi di zuccheri o grassi per abbondare invece di conservanti, esaltatori di sapidità, aromi artificiali, vitamine sintetiche e altri agenti chimici che peggiorano la tua salute e il tuo metabolismo. (segue a pagina 2)

Chiudi il menu