Diabete e coronavirus: qual è il legame?

Cosa lega diabete e coronavirus?
In questo articolo cercheremo di capire, sulla base dei recenti studi scientifici, se esiste una possibilità che il coronavirus possa causare un diabete di tipo 2.
O se le persone diabetiche possano avere maggiori rischi di complicazioni.

Iniziamo dal primo interrogativo, che è senza dubbio il più preoccupante.

Sappiamo infatti che il Covid-19 procura una serie di danni che in alcuni casi rischiano di diventare permanenti e in altri sono passeggeri.

Tra quelli passeggeri, abbiamo cambiamenti di percezione olfattiva e gustativa, per cui ci sono casi in cui le persone non riescono più a bere o a mangiare determinati cibi. O al contrario scambiano odori gradevoli per nauseanti.

DIABETE E CORONAVIRUS: PUO’ IL COVID CAUSARE IL DIABETE DI TIPO 2?

Secondo un editoriale firmato da dei ricercatori apparso sul New England Journal of Medecine, persone senza storia pregressa di diabete o famigliarità che sono state ricoverate per Coronavirus, presentavano iperglicemia, chetoacidosi o segni di diabete acuto.

L’editoriale si riferisce, tra gli altri, a uno studio cinese, apparso sulla rivista Acta Diabetologica. Qui sono stati presi in esame 39 pazienti che dopo un’infezione da Coronavirus hanno avuto il diabete di tipo 2.

L’ipotesi è che i virus appartenenti al tipo Coronavirus danneggino le cellule del pancreas deputate alla produzione di insulina. Ma non in modo permanente, se solo una persona del campione dopo tre anni aveva ancora il diabete di tipo 2.

Per quanto riguarda il Covid-19, tuttavia, può anche darsi che i pazienti visti in altri studi, che confermano la tesi per cui il Coronavirus causi il diabete, erano in stato di forte denutrizione prima del ricovero.

E questo per esempio giustificherebbe la maggiore presenza di chetoni nel sangue.
Dunque al momento è  un sospetto che andrebbe confermato da ulteriori studi.

E che comunque riguarda una piccolissima percentuale dei malati di Coronavirus.

DIABETE E CORONAVIRUS: CHI HA IL DIABETE HA MAGGIORI RISCHI?

La risposta in questo caso sembrerebbe invece affermativa, perché qui abbiamo molti più studi che ne parlano.

Il diabete come l’obesità è una di quelle condizioni che espone maggiormente al rischio di complicazioni da Covid-19.

Ovvero, non è che le persone diabetiche come le persone obese si infettano maggiormente.
Ma è vero che, di tutte le persone che finiscono ricoverate per una polmonite interstiziale da Coronavirus, si osserva che alcune hanno diabete o obesità. Si tratta quindi di un dato che è emerso a posteriori in vari studi, tra cui questo.

In questo caso, parliamo di entrambe le forme di diabete: anche il tipo 1 che è una condizione autoimmune.
L’ipotesi è che uno stato infiammatorio pregresso a livello metabolico aumenti le possibilità di avere complicazioni nel caso di infezione.

Chiudi il menu