Come perdere peso stando seduti

Come abbiamo visto negli articoli in cui si parlava di dimagrire anche se si è sedentari, oggi vediamo come è possibile perdere peso stando seduti.

Considerando infatti che molte persone che sono sedentarie hanno necessità di stare sedute, per esempio per lavorare, e che per esempio lo smart-working a casa riduce il dispendio energetico, per il semplice motivo che non devo uscire per recarmi al lavoro, ritengo sia importante capire come si può perdere peso anche stando seduti.

Vediamo quindi tutte le strategie non dietetiche che ci rendono possibile:
– ridurre gli effetti negativi della sedentarietà, che incidono sull’accumulo di grasso addominale e sulla ritenzione idrica
– bruciare più calorie anche stando seduti.

COME PERDERE PESO STANDO SEDUTI

  1. Mantenere una postura dritta.

    Una postura corretta permette di utilizzare al meglio la muscolatura del tronco, quindi schiena e addome, coinvolgendola per rimanere dritti e in equilibrio.

    Un trucco per avere una postura corretta e al tempo stesso allenare la muscolatura è per esempio quello di sedersi su una superficie non totalmente stabile o piana, ovviamente senza essere tanto scomodi da non poter lavorare. In questo caso, noi faremo dei micro-movimenti per rimanere in equilibrio, e questi micro-movimenti sono in realtà allenanti.

    Ci si può sedere su uno sgabello con una superficie di seduta piccola e rotonda, che ci impone di stare in equilibrio, come questo: Sgabello per Seduta Attiva. O su una sedia attiva o active chair, una sedia che al posto della seduta ha una palla, come la Kikka Active Chair Blu.

    Oppure proprio su una palla svedese, di quelle che si usano per fare yoga, tipo la COOLDOT Yoga Ball.

    Vogliamo risparmiare? Mettiamo un paio di grossi libri tra la seduta e il cuscino, magari incrociati. Mentre siamo seduti dobbiamo fare in modo di non spostare mai i libri con il sedere sotto il cuscino.

    Se invece al contrario vogliamo fare un investimento importante, possiamo acquistare un sistema integrato che combina una mini scrivania da pc con una cyclette, usata dai grossi manager per tenersi in forma. Per esempio la FLEXISPOT V9B, scrivania Cyclette da Tavolo con Bicicletta.

  2. Bere più liquidi, sotto forma preferibilmente di té o tisane drenanti.

    dimagrire stando seduti

    Tè verde soprattutto e tisane senza zucchero sono un modo per bere qualcosa mentre stiamo lavorando, dato che spesso tendiamo a dimenticarci di bere, peggiorando tuttavia il ristagno dei liquidi causato dalla posizione seduta. Possiamo anche usare un drenante da sciogliere in acqua, di sapore gradevole, che la renda simile a una bibita. Per esempio AQUALIGNE. Ma puoi anche prepararti delle bevande bruciagrassi a casa, come questa tisana.

  3. Usare fasce elastiche e palline anti stress.

    Possiamo usare una banda elastica come le Bande Elastiche di Resistenza da mettere attorno alle gambe, di modo che divaricandole e chiudendole sotto la scrivania rinforziamo i muscoli adduttori mentre lavoriamo. Il fatto di avere la banda ci ricorderà di muovere le gambe sotto al tavolo, ogni tanto.

    Per allenare le braccia possiamo semplicemente stringere delle palline antistress, che tra l’altro hanno il vantaggio di aiutarci a scaricare la tensione, come Peradix Palla Antistress.
    Esistono anche mini-stepper o cyclette da scrivania, che è l’opzione più semplice.
    Ogni tanto ricordiamoci di pedalare, così bruciamo calorie. Guarda questa: minicyclette.

  4. Ridurre le fonti di calore del luogo in cui si sta seduti.

    Se per esempio lavoriamo a casa in inverno è sempre bene non coprirsi troppo, ma avere un po’ di freddo, di modo da stimolare il nostro grasso bruno, che è il termostato naturale del nostro corpo, capace di convertire l’energia in calore per mantenere stabile la temperatura corporea.

    Ovviamente esistono anche altri espedienti che possiamo aggiungere a questo: una sferzata di acqua fredda prima di uscire dalla doccia, masticare ogni tanto dei cubetti di ghiaccio.

  5. Lavorare alla prima luce del mattino.

    Chi sfrutta le prime ore del mattino per lavorare, anziché farlo nel pomeriggio o di sera, tenderà a bruciare un po’ più di calorie: questo è dovuto al fatto che si è visto che chi si alza di primo mattino, godendo della luce naturale del giorno più a lungo rispetto a chi si alza alle nove o alle dieci, tende ad avere meno grasso corporeo. Se lavorate a casa e siete sedentari, svegliatevi presto.

  6. Sgranchitevi, stiracchiatevi.

    Nelle piccole pause che ci concediamo dal lavoro, possiamo stiracchiarci e sgranchirci (gambe, braccia, tronco). Questo piccolo stretching è molto benefico non solo perché riduce lo stress e allenta la tensione accumulata, ma perché risveglia i muscoli, scioglie le articolazioni e consente di bruciare  più calorie. Guarda per esempio questo video e questo video per capire cosa intendo.

    Se vuoi maggiori risultati, che però non siano fare una dieta vera e propria, puoi per esempio adottare anche dei trucchi a tavola per ridurre l’assorbimento delle calorie.

    Per esempio mangiando più fibre: tre carote al giorno, anche se 100 grammi di carota contengono poco più di 40 calorie, riducono sensibilmente il colesterolo. E aumentando la quota di fibre riduciamo l’assorbimento calorico di circa 100-150 calorie al giorno. Quindi prodotti integrali ma anche spuntini di verdura cruda, qualche mandorla, o l’uso di farine come quella degrassata di cocco nelle preparazioni o ancora della pasta shirataki.

Chiudi il menu