Casatiello light e facile: solo 234 calorie a fetta!

Il casatiello è un rustico napoletano molto nutriente e tipico della Pasqua, adatto sia a una colazione salata che come accompagnamento al pranzo di Pasqua e ancora meglio a Pasquetta.

Si tratta di una preparazione che, come nel caso della pastiera, se si segue la ricetta tradizionale è abbastanza calorica, dato che prevede strutto e un mix di insaccati. Inoltre, il casatiello ha delle uova che vengono piazzate sopra il rustico, prima della cottura, e ha anche uova nel ripieno. Il tortano invece ha solo uova nel ripieno, ma non in superficie.

Infine anche la preparazione ha alcune differenze, per quanto possano apparire simili. Il casatiello è un rotolo ripieno di pasta lievitata, sistemato in uno stampo a ciambella.
Il tortano ha sempre una forma a ciambella, ma l’impasto dovrebbe essere lavorato a trecce.

Ovviamente a Napoli la preparazione del casatiello come della pastiera è un’usanza molto sentita.
In questa versione, prepareremo un casatiello light, senza però arrivare a dire che sia la stessa cosa: ovviamente non lo è.
Infatti nella ricetta originale del casatiello, oltre allo strutto, prevede almeno il pecorino e il salame, ma in genere c’è chi ci mette i ciccioli o cicoli di maiale, la pancetta, persino la mortadella, e al posto del pecorino un mix di formaggi.
Considerando lo strutto sia nell’impasto lievitato che nella preparazione del rotolo, il casatiello è molto calorico.
Una fetta di casatiello tradizionale arriva a 600 e passa calorie.
Noi invece prepareremo un casatiello light a sole 234 calorie a porzione!!!

via GIPHY

E non solo. L’altra grande novità è che questa ricetta è unica nel suo genere! Infatti ha il vantaggio di essere facile, adatta anche ai principianti. Se insomma volete fare sia un figurone che una versione leggerissima del casatiello, ecco la ricetta da salvarvi assolutamente.

CASATIELLO LIGHT E FACILISSIMO, SOLO 234 CALORIE.

per 12 porzioni

  • Una sfoglia rettangolare pizza Buitoni (o simile) da cuocere da 450 grammi (la trovate in tutti i supermercati)
    o in alternativa, chiedete 450 grammi di massa per pane da cuocere al vostro panettiere di fiducia (o massa per pizza).
    La massa per pane è meno calorica. Vi verrà fornito un pacco con dell’impasto a crudo già lievitato.
    Avete quindi due opzioni.
  • Per il ripieno di formaggi avete bisogno:

    1. 125 grammi di mozzarella light Santa Lucia o Mozzarella Granarolo Oggi Puoi o 125 grammi Skyrella o altra mozzarella light.
    2. Un Galbanino light (230 grammi) o in alternativa, più leggere, 165 grammi di Certosa Light o 200 grammi di feta light. Se non trovate niente del genere, nessuna paura: vi basterà una confezione di sottilette light. Le calorie complessive sono pensate per il galbanino light, quindi tutte le alternative scelte sono più leggere.
    3. 10 grammi di pecorino romano macinato o grana padano.

  • Per il ripieno di salumi avete bisogno di:

  • 100 grammi di bresaola a fetta unica
  • 80 grammi di salume di fesa di tacchino a fetta unica
  • 100 grammi di spalla cotta a fetta intera.

Dunque dal salumiere chiederete i salumi a fetta intera, di modo da tagliarli a casa con un buon coltello.

In aggiunta:
4 uova medie da mettere sopra + 1 uovo per il ripieno
una spolverata abbondante di pepe.

Uno stampo da ciambellone abbastanza grande, preferibilmente a cerniera. Carta forno.

COME FARE IL CASATIELLO LIGHT

Occupatevi per prima cosa del ripieno. Fate rassodare tutte e 5 le uova, sgusciatene solo una e tagliatela a cubettini.
Mettetela in una ciotola. Tagliate a cubetti o tritate grossolanamente in un mixer i salumi. Poi tagliate a cubetti i formaggi. Mischiate tutto, unite il pecorino romano grattugiato e il pepe. Il ripieno non va salato.
Ora preriscaldate il forno a 200°.

Occupatevi della sfoglia.

Stendete la sfoglia di pizza pronta o con un matterello, la massa di pane, fino a ottenere un rettangolo: nel secondo caso ovviamente aiutatevi con un po’ di farina.

Ritagliate una striscia per il lungo di circa un cm di larghezza e mettetela da parte. Quello che dovrete ottenere è un rotolo, dunque piazzate il ripieno in modo uniforme sul resto di tutta la sfoglia, per il lato lungo, lasciando un margine di 2 cm almeno ai lati.

Poi sollevate i lembi della sfoglia dal lato inferiore più lungo e arrotolatela, infine chiudetela ai bordi a sinistra e a destra. Ora, con un po’ di delicatezza dato che il rotolo è pesante, prendetelo con entrambe le mani e sistematelo come un serpentone lungo lo stampo della ciambella, di modo da riempirne la circonferenza.
Sistematelo un po’ con le mani.

Infine, con un cucchiaio fate 4 incassamenti sulla superficie per sistemare le uova sode.
Prendete la strisciolina di pasta che avevate tagliato all’inizio, dividetela in otto pezzetti.
Sistemate due pezzetti di striscia sopra ogni uovo, di modo da fare una croce sopra ognuno.

Infornate il vostro casatiello light a metà del forno.
Volendo potete spennellarlo con un cucchiaino raso di olio di oliva, in questo caso le calorie saranno circa 238 anziché 234, ma il risultato sarà più dorato in superficie.
Fate cuocere finché la crosta esterna non ha un colore leggermente marroncino e uniforme.


In genere dovete fare 10 minuti a 200 gradi e poi abbassare a 180° per un’altra mezzora abbondante, ma se usate la sfoglia pronta potrebbe volerci meno, quindi controllate bene che sia cotto uniformemente.
E voilà. Sformatelo solo dopo che è completamente raffreddato.
Se lo stampo non è aderente, usate la carta forno.
Farete un figurone e vi sarete anche sbrigati in un’ora e mezza! E in più, avrete la certezza di avere creato qualcosa di gustoso e leggero, con ingredienti che trovate al supermercato. Grazie alle opzioni di scelta, potete farne diverse varianti.
Vedi anche: pastiera light. 

Chiudi il menu