5 ricette con avanzi facilissime e furbe

segue: 5 RICETTE CON AVANZI FACILISSIME E FURBE

GELATO AGLI ALBUMI SENZA GELATIERA

Per questa ricetta avrete bisogno di albumi pastorizzati, di quelli che si comprano in cartone o in bottiglia, perché il processo di pastorizzazione neutralizza l’avidina e il rischio di salmonellosi. Si tratta di un gelato che faccio molto spesso, perché anche nelle versioni più pesanti non supera le 170 calorie per un decimo del composto.

Vi spiego tutte le varianti e poi il procedimento.

Variante alla frutta

  • 300 grammi di frutta tra pesche, fragole, albicocche, ciliegie, ananas, prugne + 100 grammi di miele. Oppure 400 grammi di frutta sciroppata compresa di sciroppo. Oppure 400 grammi di marmellata a scelta.
  • 100 grammi di albumi pastorizzati + 2 cucchiai di zucchero a velo o zucchero normale.
  • 250 grammi di yogurt greco intero o 250 grammi di mascarpone (meglio quest’ultimo)
  • un cucchiaino di liquore (strega, limoncello, vodka alla frutta, rum, vodka normale).

Per questa variante, frullate la frutta con il miele o la frutta sciroppata fino a ottenere una crema e incorporatela al mascarpone o allo yogurt greco intero. Con la marmellata la stessa cosa, fate una crema con il mascarpone o lo yogurt intero. A parte montate a neve ferma gli albumi e dopo qualche minuto aggiungete con delicatezza un cucchiaio di zucchero, continuate a montare, aggiungete l’altro cucchiaio, terminate di montare. Incorporate con delicatezza il composto di albumi alla crema e aggiungete il liquore.

Versate il composto in uno stampo da litro e mettete in freezer. Dopo 6 ore, rimestate sempre delicatamente il vostro gelato. Dopo altre 4 ore sarà pronto.

Variante alla crema

  • 100 grammi di albumi pastorizzati.
  • 350 grammi di yogurt greco intero bianco.
  • 100 grammi di panna per dolci non zuccherata.
  • 100 grammi di zucchero o miele.
  • Aroma a scelta: un cucchiaio di caffè istantaneo, 4 cucchiai di gocce di cioccolato o dell’aroma vaniglia o rum.
  • Un cucchiaino di liquore (strega, limoncello, vodka alla frutta, rum, vodka normale).

Stesso procedimento della prima variante, ma stavolta mischiate allo yogurt la panna per dolci non zuccherata e lo zucchero o il miele (se usate quella giù zuccherata, usatene direttamente 200 grammi). Montate appena con una frusta per rendere il composto spumoso ma non troppo, basteranno una ventina di secondi. Aggiungete gli albumi montati (senza zucchero stavolta), l’aroma e il liquore.

Se volete farlo alla nutella, usate yogurt greco nelle dosi consigliate + 200 grammi di nutella + 150 ml di latte + albume montato a neve nelle dosi consigliate + liquore. Se volete farlo alla vaniglia, usate una lattina di latte condensato marca Nestlé + yogurt per stessi grammi + albume montato + liquore.

Versate il tutto in uno stampo da litro e mettete in freezer. Dopo 6 ore, rimestate sempre delicatamente il vostro gelato. Dopo altre 4 ore sarà pronto.

Passati i primi due giorni basta tenerlo dieci minuti a temperatura ambiente e torna cremoso. Potete utilizzare il resto del gelato anche per la ricetta del ciambellone che abbiamo visto prima.

Chiudi il menu